Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
10

Sinagoga Portoghese: Il tempio ebraico sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale

Prenota online i biglietti per la Sinagoga Portoghese e i musei del quartiere ebraico Prenota online i biglietti per la Sinagoga Portoghese e i musei del quartiere ebraico da 15€ mostra disponibilità

La Seconda Guerra Mondiale ha distrutto la Grande Sinagoga di Amsterdam, ma non ha scalfito la Esnoga: il tempio voluto dalla comunità ebraica portoghese che, dopo quasi quattro secoli, mostra ancora il suo splendore.

  • Informazioni

    La Sinagoga Portoghese di Amsterdam porta con sé la testimonianza del passato e della storia legata alla comunità ebraica che ha trovato nella capitale olandese il proprio luogo sicuro. Situata nell'ex quartiere ebraico della città, a due passi da Waterlooplein, dalla Rembrandthuis, dal Museo Storico Ebraico e dall'Hermitage Museum, la Sinagoga vi lascerà sicuramente a bocca aperta per la sua magnigicenza.

    Amsterdam è Mokum, il “luogo sicuro” per gli ebrei

    Il 1492 è passato alla storia per l’approdo di Cristoforo Colombo nelle Americhe, ma è anche l’anno in cui la Spagna decise di cacciare dal proprio territorio la popolazione di fede ebrea. Molti si rifugiarono in Portogallo, ma la sorte gli fu comunque avversa: infatti, dal 1496, furono battezzati contro la propria volontà.

    Persecuzione si fece sempre più pesante, tanto che, per sfuggire alla terribile Inquisizione, molti ebrei lasciarono il territorio lusitano per cercare tranquillità nei Paesi Bassi, e in particolare della sua capitale, Amsterdam. Furono accolti, ma per non inimicarsi gli olandesi, visto che Olanda e Spagna erano in guerra, decisero di rinnegare il proprio Paese d’origine facendosi chiamare “Ebrei Portoghesi”.

    A differenza di quanto accadde nella Penisola Iberica, la capitale fu porto sicuro per questa nuova comunità. Tanto che, nel giro di un solo secolo, diventò parte fondante della vitalità culturale ed economica della città e la comunità ebraica diede ad Amsterdam il soprannome Mokum, che in lingua Yiddish significa “luogo sicuro”, ancora oggi utilizzato per identificare la città.

    Sinagoga Portoghese Amsterdam Interno 4

    Sinagoga Portoghese: un progetto molto ambizioso

    Gli ebrei avevano al tempo il desiderio di costruire un proprio luogo di culto che fosse anche simbolo dell’importanza acquisita da questi “nuovi cittadini”. Così, nel 1671, cominciarono i lavori per la costruzione della Sinagoga Portoghese (o “Portugees-Israëlietische Synagoge”), nota anche come Esnoga o Snoge. Ovviamente nello Jodenbuurt, il quartiere ebraico nel nord-est della città. Il progetto fu affidato all’architetto Elias Bowman e, dopo soli cinque anni, nel 1675, la Sinagoga fu inaugurata. Era il primo tempio ebraico di Amsterdam ed è, ancora oggi, una delle più grandi sinagoghe del mondo. Come potete ben immaginare, dunque, Bowman realizzò un disegno ambizioso visto che, non a caso, prese ispirazione dal tempio di Salomone.

    Sinagoga Portoghese Amsterdam Interno 2Un tesoro nell'ex quartiere ebraico di Amsterdam

    Rivolta verso sud-est, in direzione Gerusalemme, la Esnoga si sviluppa su pianta rettangolare, a tre navate e un soffitto interamente in legno. Il pavimento, invece, così come voleva la moda olandese del tempo, era coperto di finissima sabbia, in modo da assorbire polvere e sporcizia lasciate dalle scarpe, e per smorzare il rumore dei passi.

    L’ingresso, che dall’esterno è pacato e mesto, come tipico delle sinagoghe di Amsterdam, ha significato altamente simbolico: sopra l’entrata si trova, in ebraico, una scritta dorata che riporta la data del 1672, anno in cui sarebbe dovuta essere pronta la sinagoga.

    Quindi, i versi presi dal Salmo 5, verso 8, “Nella misericordia del Signore, entrerò nella sua casa” (“Bishenat va'ani berob chasdecha abo beetécha lif'k”), trascritti con i precetti del “perat katan”, l’ermeneutica talmudica. Le ultime parole di questo passaggio biblico, inoltre, contengono il nome Aboab, il capo rabbino che volle la costruzione della Synagoga.

    Ma la magnificenza della Snoga non si limita alla già descritta struttura centrale. Quella è solo il cuore di un tempio contornato da altri affascinanti edifici: la casa del rabbino, gli uffici, gli archivi e il mikwe, dove i fedeli potevano fare il bagno rituale. Infine, la Ets Haim: l’antica biblioteca che, tutt’oggi, è tra le più rinomate e preziose del mondo.

    Eccezionale testimonianza della cultura ebraica dal passato a oggi

    Va da sé che in quasi quattrocento anni di vita, la Synagoga abbia subito diversi restauri. I primi, nella seconda metà del diciottesimo secolo. Incredibilmente, però, a differenza della Grande Sinagoga di Amsterdam, la Esnoga non è stata devastata dalla violenza della Seconda Guerra Mondiale. Durante il conflitto fu più volte utilizzata come rifugio per i sopravvissuti, mantenendo la fisionomia originaria. Un vero e proprio miracolo.

    Il tempo, però, lascia segni indelebili. Ecco perché negli ultimi vent’anni sono state apportate alcune modifiche, soprattutto strutturali, per preservare l’agibilità e la solidità dell’edificio. Lavori finanziati dalla Fondazione degli Ebrei Portoghesi, dalla Città di Amsterdam e dal governo Olandese, che, nel 2003, ha voluto includere la Portuguese-Jewish Congregation (CEPIG) nel patrimonio culturale locale, così da finanziare anche il mantenimento del tempio.

    Decisione saggia che, anche per la fortuna di noi visitatori, ci permetterà di godere della sontuosità di questa eccezionale testimonianza della cultura ebraica.

    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

    Giorni e orari di apertura

    • Dom-Gio: 10-17 (febbraio-novembre), 10-16 (gennaio e dicembre)
    • Ven: 10-14 (gennaio, febbraio, novembre e dicembre), 10-16 (marzo, aprile, settembre e ottobre), 10-17 (maggio-agosto).
    • Sab: chiusura
  • Biglietti e Offerte
    • Per visitare la Sinagoga è necessario il biglietto per il Quartiere Culturale Ebraico

    • Per i possessori di Museumkaart, Holland Pass, I Amsterdam City Card, Rembrandtkaart: l'ingresso è gratuito

    Prezzi

    Intero: €15
    Bambini 6-12 anni: €3,50 
    Ragazzi 13-17 anni e studenti: €7.50
    Bambini 0-6: gratuito

    Prenota i biglietti per la Sinagoga Portoghese
  • Dove si trova
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

    Indirizzo: Mr. Visserplein 3

    Come arrivare

    A piedi: La Sinagoga si trova a circa una ventina di minuti a piedi da Piazza Dam.

    Tram: linee 9 e 14, fermata Mr. Visserplein

    Metro: Linee metro 51, 53 e 54 fermata Waterlooplein

Cerchi un hotel ad Amsterdam?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel ad Amsterdam?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

10
Quanto ti è stato utile questo articolo?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi ad Amsterdam per tipologia

VIVI Amsterdam è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0