Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Red Light District: Il quartiere a luci rosse di Amsterdam

Prenota il tour a piedi di 2 ore del Quartiere a Luci Rosse da 16 prenota ora

Il Red Light District, o come lo chiamano gli abitanti del posto Rosse Buurt (area a luci rosse), è formata da tre aree: De Wallen, Singel e Pijp. De Wallen si trova a dieci minuti di cammino dalla Centraal Station, ed è sicuramente la zona a luci rosse più grande e più frequentata di Amsterdam.

Cerchi offerte hotel nel Quartiere a Luci Rosse?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
Informazioni

Red Light Districtfoto via infinitelegroomLe origini del quartiere a luci rosse

Risale al XIV secolo l'abitudine dei marinai di cercare compagnia femminile nel Red Light District. Oggi è un quartiere trasgressivo e divertente pieno di bar, coffee shop, ristoranti, teatri, sexy-shop e naturalmente le famose finestre dove bellissime ragazze posano in attesa dei clienti. Sì, perché la prostituzione è legale e coloro che esercitano il mestiere più antico del mondo pagano regolarmente le tasse al governo olandese.

Ma il Red Light District è anche la parte vibrante e storica di Amsterdam, con i suoi numerosi canali, la gotica chiesa Oude Kerk e la fitta rete di vicoli e viuzze.

Red Light District at evening in Amsterdam Hollandfoto di Hansel Groove via Flickr

Musei a tema erotico

Erotic Museum è il più grande nel suo genere (ben 5 piani!) e racconta anche un po' la storia del quartiere.

Sexmuseum è invece il più antico; contiene quadri, oggetti e statue in stile erotico. Si trova al 18 di Damrak.

Se siete invece curiosi di capire com'è la vita di una prostituta di Amsterdam, date un'occhiata al Red Light Secrets, il museo della prostituzione di Amsterdam.

Un piccolo museo dedicato al preservativo lo troviamo nel Condom Shop in Warmoesstraat 141.

Tour e Attività

Dove si trova

 

  • Foto copertina di Trey Ratcliff via Flickr
Quanto ti è stato utile questo articolo?
  • Per niente
  • Non molto
  • Abbastanza
  • Molto
  • Estremamente
Valutazione media di 32 persone 4
Volevo fare la chitarrista, e invece oggi sono traduttrice, writer e ghostwriter freelance, prestata alla nobile causa del travel blogging e del social media marketing.

Commenti

VIVI Amsterdam

Ciao Gennaro, ti confermo che è assolutamente vietato fotografare le vetrine del Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam, divieto che tra l'altro vedrai segnalato anche con dei cartelli. È invece possibile scattare discretamente delle foto panoramiche dell'architettura e dei monumenti del Red Light.

Gennaro

Una domanda: il divieto di fotografare nel Red Light District riguarda ovviamente solo le "signorine" in vetrina: si possono fotografare paesaggio ed architetture, giusto?
Grazie.

Alloggi ad Amsterdam per tipologia

Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0 VIVI Amsterdam è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653