Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
53

15 cose che devi assolutamente mangiare ad Amsterdam

Se andate ad Amsterdam, provate il tradizionale cibo olandese! Un consiglio spassionato, da seguire se ci si vuole immergere appieno nella cultura locale. Formaggi, pesce, gli immancabili dolci: la cucina olandese non è raffinata, ma ha diverse specialità da offrirvi. Più o meno “affascinanti”. Ecco una lista dei 15 piatti tipici da provare nella capitale arancione.

Sapori intensi, per tutti i palati

Canali, parchi verdissimi, una vera e propria gioia per gli occhi. Amsterdam non è un piacere solo per la vista ma anche per i vostri palati. Verissimo, la cucina olandese non è ben conosciuta come quella nostrana ma la capitale vi stupirà piacevolmente quando si tratterà di soddisfare il vostro languorino.

I palati più coraggiosi potranno assaggiare un panino con l'aringa cruda, gli amanti del dolce non potranno resistere ai mini pancake e alla gustosa torta di mele. Scoprirete che Amsterdam offre una proposta gastronomica interessante con influenze anche da cucine lontane, come quella indonesiana.

Ecco qui per voi una selezione di 15 cibi che dovete assolutamente provare durate la vostra vacanza ad Amsterdam.

Amsterdam Cheese wikimedia commonsfoto via Wikimedia CommonsFormaggio: il protagonista della cucina olandese

Canali, pascoli, mulini, zoccoli e ... formaggio, senza dubbio uno dei protagonisti della cucina olandese. Tra i formaggi più popolari il Gouda, secondo le statistiche uno dei formaggi più mangiati al mondo, che prende il nome della cittadina omonima, a sud di Amsterdam, dove veniva originariamente commerciato.

Diverse sono le stagionature di questo buon formaggio vaccino: jonge, il più giovane con una stagionatura di un mese circa, oude, quello invecchiato per un periodo di un anno o più.

A fette in un sandwich, oppure come bocconcini per accompagnare una birra fresca o del buon vino, a voi la scelta.

  • Se siete indecisi sul prodotto da mettere in valigia potete affidare il vostro palato ad un assaggio: il Cheese Museum, nel bel quartiere Jordaan è un negozio tanto gustoso da meritarsi il nome di museo, De Kaaskamer van Amsterdam, e Reypenaer Tasting Room che offre tour guidati nel mondo del formaggio.

patatine oorlog olandesiPatatje oorlog: le patatine fritte olandesi

Uno dei piatti di cui gli olandesi vanno molto fieri sono le patat, le patatine fritte, spesse e croccanti, inventate, si dice, dai vicini belgi. Al naturale o, preferibilmente, accompagnate da maionese e salse di ogni genere. Le più apprezzate sono le patatje oorlog, letteralmente “patatine in guerra”, ricoperte con una salsa composta da maionese, burro di arachidi e cipolla: decisamente una scelta per chi di voi ha uno stomaco bello forte.

  • Le patat sono il tipico street food olandese, sono vendute praticamente ovunque, dai take away, ai pub, agli snack bar della catena FEBO. Aperti h24, questi distributori automatici di snack, soddisferanno ad ogni ora il vostro languorino improvviso. Basta una moneta da 1 o 2 euro in corrispondenza dello sportello che contiene lo snack da voi scelto e la fame passa!

Dolce Natale Amsterdam Speculoos Speculaas: i biscotti speziati

Un biscotto di pasta frolla croccante e dal particolare sapore speziato: questo è lo speculaas, dolcetto tipico del periodo natalizio.
Che sapore ha lo speculaas? Beh, come detto, al palato piuttosto “speziato”. La ricetta, infatti, prevede cannella, ginger, cardamomo, pepe, noce moscata e chiodi di garofano.

Una preparazione “base” da cui derivano altre prelibatezze. Eccone alcuni, per farvi venire l'acquolina:

  • I kruidnoten, biscottini tradizionali nei giorni di Sinterklaas;

  • Gli speeculaaskoekjes, biscotti realizzati con degli stampi che arricchiscono il dolce con dei disegni a tema natalizio;
  • Gli speculaasbrokken, ovvero degli speculaas di grossa taglia;
  • i gevuld speculaas, con un ripieno di pasta alle mandorle.

broodje haringAringa: un'esperienza al 100% olandese

L’aringa essiccata è tipica di tutto il nord Europa. Olanda compresa.

Cibo per stomaci piuttosto forti, ma talmente tradizionale da queste parti che sarebbe un peccato non provarlo. Andate in un ristorante, bar o chiosco e chiedete un broodje haring: il sandwich di aringa, cetriolini e cipolla. Magari tra maggio e giugno, quando le aringhe sono più dolci del solito.

Passeggiate lungo le bancarelle dell'Albert Cuypmarkt, uno dei mercati più famosi di Amsterdam, e fermatevi ad assaporare questo snack tipicamente olandese.

kibbelingKibbeling: lo snack che viene dal mare

Un piatto perfetto per tutti quelli che vorrebbero provare una specialità a base di pesce ma che, per ragionevoli motivi, non se la sentono di affrontare l’aringa.
Il kibbeling è un pezzo di pesce, solitamente merluzzo, fritto e servito con della maionese alle erbe e all'aglio e del limone

  • Da mangiare caldo o freddo, magari fuori da una bancarella o da un food truck.

Stamppot Tavallai flickrfoto di Tavallai via flickrStamppot: la tipica cucina olandese

Qualcosa di simile all’inglese “Bubble & Squeak”: salsicce affumicate accompagnate da una purea di patate e altre verdure di stagione, di solito crauti, carote, cipolle e cavolo (quest’ultima versione, chiamata, stamppot boerenkool, è la più amata). Il tutto ricoperto da una salsa.

E’ un piatto perfetto per descrivere la tradizione culinaria olandese: nutriente e saporito, ma piuttosto povero e cucinato con materie prime molto economiche. Lo trovate ovunque, dai ristoranti ai caffè, passando per i supermercati (da mettere in microonde).

  • Se volete gustarne una versione davvero tradizionale prenotate un tavolo al ristorante Moeders letteralmente madri, che offre una cucina olandese come le mamme e le nonne sono solite preparare.

Bitterballen Marijke Blazer flickrBitterballen con una birra fresca: l'aperitivo olandese

Per ingolosirvi e farvi capire di cosa si sta parlando, vi possiamo dire che le bitterballen sono polpettine da sgranocchiare mentre si beve una birra. Il perfetto snack olandese!
Si tratta appunto di polpette di carne di manzo aromatizzata fritte e servite con mostarda, che troverete in tutti i pub di Amsterdam.

Viaggiatori vegetariani non preoccupatevi, esiste anche la versione per voi, che va alla grande all’Hoftuin, bar nel giardino del Museo Hermitage e al Café de Ceuvel, in Amsterdam Noord.

  • Per avere una scelta variegata delle piccole polpette olandesi non perdetevi De Ballenbar nel mercato coperto De Foodhallen: qui troverete la più ampia scelta di bitterballen, davvero per tutti i gusti.

amsterdam cucina indonesianafoto via wikipedia.orgRjisttafel indonesiano: un assaggio di sapori lontani

La cucina indonesiana è presente in tutta Amsterdam, retaggio del periodo coloniale, visto che l'Indonesia è stata colonia olandese fino al secondo dopoguerra. Perciò, recarsi in un ristorante indonesiano può essere tranquillamente considerata un’esperienza tipica olandese.

Ad Amsterdam ce ne sono parecchi. In tutti troverete il rijsttafel: , letteralmente “tavola di riso”, che prevede riso, ovviamente, accompagnato da diversi piatti a base di verdure, carne e pesce.

Il risultato è una tavola colorata e ricca di portate da cui ogni commensale può servirsi. Un'ottima esperienza gustosa e conviviale.

Un piatto che arriva da lontano ma che, si dice, sia stato ideato dagli olandesi, alla ricerca di ricette che permettessero ai colonialisti di provare specialità provenienti da tutta l’Indonesia. Una portata semplice ma gustosa e ricca.In un ristorante di buona qualità, al prezzo di 20-30€ a persona.

  • Provate il Kanyjil & de Tiger vicino al Het Spui, o il Tempo Doeloe in Utrechtsestraat, o ancora Sama Sebo vicinissimo a Museumplein.

Hagelslagfoto via compathy.netHagelslag: la colazione olandese a base di cioccolato

Piove cioccolato! Anzi, grandina.

Hagelslag, infatti, in olandese significa proprio “grandine”. Ma non porta danni. Anzi. L’hagelslag è amatissimo da grandi e piccini, che fanno cadere queste gocce di cioccolato sul loro pane al burro ogni mattina. E, spesso, anche dopo cena.

Si dice sia stato inventato nel 1936 dalla Venz Company, in risposta al desiderio di un bambino alla disperata ricerca di qualcosa che potesse arricchire la fetta tostata della colazione. Basta domandare...Ed ecco che nacque l’hagelslag, oggi disponibile al cioccolato al latte, fondente e anche fruttato.

pannekokenfoto via seriouseats.comPannenkoeken: i tipici pancake olandesi, dolci o salati

I pancake all'olandese si chiamano pannenkoeken, leggermente più grandi della versione americana e un po' più spesse della crepe francese. Ingredienti: farina, uova e latte.

Ovviamente, possono essere ricoperte con sciroppo e zucchero a velo. Ma gli olandesi amano anche la versione salata, con bacon e formaggio oppure, con bacon più sciroppo dolce: questa la combinazione più in voga.

Un piatto tipico della cucina olandese che spopola ad Amsterdam. Tanto che esistono dei ristoranti e caffè specializzati in pannenkoeken, in tutte le varianti.

  • Uno su tutti The Pancake Bakery, il regno del pancake ad Amsterdam, un locale su due piani all'interno di un antico magazzino a due passi dal quartiere Jordaan e dalla Casa di Anne Frank.

poffertiesfoto di breathingtravel via instagramPoffertjes: i piccoli pancake

Nome quasi onomatopeico. Ricorda la sofficità di questi piccoli pancakes ricoperti di burro e zucchero a velo. Che potete trovare in tutti i ristoranti e caffè, ma che hanno un sapore diverso e più “tradizionale” se venduti come street food.

Dolce abbastanza calorico, è più adatto al periodo invernale, quando, camminando nel freddo, magari lungo l'Albert Cuypmarkt, ci si vuole concedere uno sfizio dolcissimo e ritemprante.

  • Su richiesta, può essere reso ancor più dolce con un’ulteriore copertura di sciroppo, crema e fragole, cioccolato.

stroopwafelStroopwafel: cialda con caramello ottima se appena fatta

Lo stroopwafel è un gustosissimo, e dolcissimo, biscotto tipico della tradizione olandese. Si tratta di un dolce composto da due wafer sottili con, nel mezzo, del caramello. Da gustare con un caffè o un the caldo. I migliori possono essere acquistati appena fatti, e quindi ancora caldi, nei mercati rionali della città.

  • E’ un piatto dalla lunga storia. I primi, infatti, risalgono al 18° secolo. Da allora, lo stroopwafel è caposaldo della cucina olandese, e ne è un valido “ambasciatore” in tutto il mondo.

torta alle melefoto di siamsterdam via flickrAppeltaart e infuso di menta: la merenda ad amsterdam

La vera appeltaart, la “torta alle mele” olandese, ricorda molto una classica crostata alle mele: pasta frolla alla base e in copertura a formare l’immancabile reticolato. La farcitura prevede mele a fette aromatizzate alla cannella con zucchero e succo di limone.

L'originale torta di mele olandese prevede l'utilizzo di mele non troppo dolci, anche perché, di solito, la fetta viene accompagnata da un ricciolo generoso di panna e quindi non necessità di ulteriore dolcezza.

Ad accompagnare la torta, un buon infuso alla menta fresca, tipica bevanda olandese.

  • Le migliore torte alle mele, ad Amsterdam, le trovate da Winkel 43, o da Peneiland: locali del Jordaan , a due passi dalla Noorderkerk.

oilbollenfoto di rosacalvok via flickrOliebollen: le palline fritte di Natale

Le oliebollen hanno gusto e consistenza simile alle classiche ciambelle americane. Si tratta di palline di pasta liscia oppure con all'interno dell'uvetta, fritte in olio (da qui il nome). Immancabile, la spolverata di zucchero a velo in superficie.

zoute drop liquirizia salata olandesefoto via pinterestDrop: la liquirizia salata olandese

Non fatevi ingannare: la liquirizia, in Olanda, è be diversa da quella che conoscete. E’ sì nera, ma a differenza di quella classica è prevalentemente salata. E viene chiamata drop.

Gli olandesi la amano alla follia, tanto da essere il popolo che, pro-capite, ne consuma una maggiore quantità all'anno, in media 2 kg. Ne esistono di tutti i tipi: più o meno salata, da masticare o a modi caramellina, addirittura aromatizzata alla banana, la “cuteApekoppen”. 

  • Per provare la vera drop, e le sue varietà, basta recarsi in uno dei supermercati della città come Albert Hejn o Hema oppure in negozi dedicati ai dolci come il Jamin Candy Shop.
pubblicato il 02/02/2017
aggiornato il 02/02/2017
Foto copertina di Silvia Pezzetti - SiAmsterdam - via instagram
53
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Commenti

VIVI Amsterdam

Ciao Daniele,
eh sì, la cucina indonesiana è molto speziata, ma non sempre piccante! Prevede tantissimi piatti di carni, pesce e verdure, cucinati con metodi diversi - dalla cottura sulla griglia a quella al vapore - molti dei quali sono semplici, a cui puoi aggiungere salse speziate e piccati, o condimenti un po' più dolci. In ognuno dei ristoranti citati troverai dei piatti poco o per nulla piccanti, leggi attentamente i menu (è sempre specificato se si tratta di pietanze piccanti) e magari chiedi al personale di guidarti nella scelta dei piatti più adatti ai tuoi gusti. E se sei curioso di saperne di più, ti suggerisco un interessante tour della cucina tipica ad Amsterdam influenzata da quella indonesiana, cinese, turca... :))

Daniele Di Vittorio

Ciao!Volevo provare la tipica cucina Indonesiana ad Amsterdam (che è notoriamente speziata)..ahimè però sono molto sensibile al peperoncino,volevo sapere se esistessero piatti poco piccanti o se ci fosse qualche ristorante dove usino poco peperoncino nelle pietanze
Grazie mille (:

Alloggi ad Amsterdam per tipologia

VIVI Amsterdam è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0